CorsicoToday

Corsico, GdF scopre giro di false fatturazioni

Un giro di false fatturazioni scoperto a Corsico dalla Guardia di Finanza per oltre 8 milioni di euro. L’attività scelta per truffare l’Erario è, questa volta, la compravendita di bovini vivi tra Francia e Italia

La Guardia di Finanza di Corsico ha scoperto un giro di false fatturazione per oltre 8 milioni di euro. L’illecito riguarda la compravendita di bovini vivi e ha portato alla denuncia di 5 persone: tutte accusate di associazione a delinquere, emissione di fatture false e turbativa del mercato.

Le fatture erano emesse da una persona fisica che risulta non aver mai versato contributi all’erario e che nel 2007 non avrebbe presentato la dichiarazione dei redditi.

La società che avrebbe dovuto occuparsi dell’attività di compravendita dei bovini è risultata senza nessuna struttura aziendale, nonostante l’ingente fatturato e la necessità di spazi per i bovini. In pratica la truffa si svolgeva in questo modo: la persona fisica effettuava acquisti intracomunitarie di capi di bestiame da una società francese, senza l’Iva, per poi rivenderli con l’imposta sul valore aggiunto, a diverse società sul territorio nazionale. In questo modo l’Iva non veniva versata mai nelle casse dell’Erario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

Torna su
MilanoToday è in caricamento