CorsicoToday

Calci e pugni alla moglie, botte alla figlioletta: uomo arrestato dopo l'allarme dato dai vicini

In manette un uomo di cinquantotto anni, delle Mauritius. L'allarme dato dai residenti

Nella sua furia le aveva strappato anche i cappelli, tanto che i carabinieri sul pavimento hanno trovato diverse ciocche. E quella, hanno poi accertato gli stessi carabinieri, non era la prima volta. 

Un uomo di cinquantotto anni, cittadino delle isole Mauritius, è stato arrestato mercoledì a Corsico con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti di sua moglie, una connazionale di sessanta anni, e di sua figlia appena 18enne. 

A dare l'allarme, spaventati dalle urla che arrivavano dalla casa dei due, sono stati i vicini, che hanno telefonato al 112 chiedendo di intervenire immediatamente. Quando i militari sono arrivati sul posto hanno sorpreso il 58enne mentre ancora picchiava la donna con calci e pugni dopo averle strappato i capelli. Bloccato l'uomo, i carabinieri hanno poi accertato che già in passato aveva aggredito la compagna, senza risparmiare anche loro figlia. 

A quel punto, il marito violento è stato arrestato e portato in carcere a San Vittore. La vittima, che ha presentato denuncia, ha rifiutato le cure mediche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

Torna su
MilanoToday è in caricamento